mercoledì, Settembre 29, 2021
HomeIstituzioniConfassociazioni impegnata nella sfida per un nuovo welfare con FIABA.

Confassociazioni impegnata nella sfida per un nuovo welfare con FIABA.

Confassociazioni  espressione unitaria delle associazioni di professionisti, propone un nuovo welfare fondato sul BES (bisogni educativi speciali internazionalmente riconosciuti) .  Per questo obiettivo all’associazione aderisce la Onlus  FIABA.

Organizzazione senza scopo di lucro che ha come obiettivo quello di promuovere una migliore qualità della a partire dall’eliminazione di tutte le barriere fisiche, culturali, psicologiche e sensoriali, favorendo la diffusione della cultura delle pari opportunità a favore di un ambiente ad accessibilità e fruibilità totale secondo i concetti di “Design for all” e “Universal Design.

Con l’adesione a Confassociazioni . – ha dichiarato il Presidente di FIABA, Giuseppe TRIESTE – si va “a rafforzare quanto da noi portato avanti in questi anni in termini di collaborazione finalizzato a migliorare la qualità della vita di tutti”. D’altra parte, prosegue  “il COVID ha fatto emergere la maggiore difficoltà vissuta da quelle persone a ridotta mobilità.  

La nostra annuale campagna, con il Fiaba Day (tenutosi a Roma lo scorso 4 ottobre che ha trattato il tema: ‘Per noi il lockdown non è finito’) ha portato alle Istituzioni la proposta di inserire come incentivo fiscale all’interno del superbonus del 110% anche l’abbattimento delle barriere architettoniche nei condomini. Questa misura porterebbe dignità e un sostanziale miglioramento della qualità della vita di molti cittadini costretti a vivere tra le quattro mura domestiche”.
“Ci auguriamo – prosegue Trieste-  che il Governo, nella stesura definitiva della Legge di Bilancio e nelle sei macro aree in cui saranno distribuiti i singoli impegni economici del Recovery Fund, tenga conto di tutte le dimensioni del Rapporto BES insieme a quelle indicate nel DEF”.
“Il Rapporto sul Benessere Equo e Sostenibile (BES) è nato nel 2013 dal lavoro del Comitato Scientifico dell’ISTAT e del Comitato d’indirizzo CNEL/ISTAT di cui ho fatto parte – aggiunge la Vice Presidente Nazionale di CONFASSOCIAZIONI, Federica DE PASQUALE – e rappresenta con i suoi indicatori attuali un fondamentale strumento con il quale misurare le effettive esigenze di tutta la popolazione, obiettivo strategico soprattutto per la ripartenza post Covid dove aumentano il tasso di povertà e il disagio sociale”. 

In questo nuovo percorso in CONFASSOCIAZIONI sarò affiancata da una squadra di alto profilo e con importanti competenze composta, oltre che da Giuseppe TRIESTE, anche da Veronica RAUSO, Marica CORVI, Stefano BRUNI, Vincenzo ACQUAVIVA e Anna VENTRELLA”

“E’ una nuova grande sfida di cui ringrazio tutti – ha concluso il Presidente di CONFASSOCIAZIONI, Angelo DEIANA – perché vuole raggiungere orizzonti di cambiamento strategici come quelli di un nuovo welfare che sia legato a parametri non meramente economici. Siamo infatti consapevoli che, mentre le asimmetrie economiche potrebbero essere gestire in poco tempo con un semplice provvedimento redistributivo, per compensare le disuguaglianze sociali e culturali ci vogliono anni, se non decenni. Per questo CONFASSOCIAZIONI vuole scendere in campo fin da subito con tutti i protagonisti come FIABA che perseguono gli stessi importanti obiettivi”.

Foto del presidente Confassociazioni Deiana

 

Giuliano Longo
Direzione editoriale l'Unità, commissione parlamentare legge editoria 1980. CDA Sipra rai. Direzione comunicazione PCI. Amministratore delegato Paese Sera quotidiano. Direzione editoriale quotidiano Liberazione. Editore di Time out Roma. No Limits supplemento de l'Unità. Direttore editoriale free Press Cinque giorni successivamente Cinque Quotidiano
RELATED ARTICLES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Most Popular

Recent Comments