DKV Euro Service, fondata nel 1934 e società leader nel campo dell’approvvigionamento in viaggio senza contanti per il settore dei trasporti e della mobilità al livello europeo, intende aumentare i suoi sforzi nel fornire alternative di carburanti sempre più ecosostenibili – si contano 100.000 punti di ricarica elettrica in Europa, di cui 10.500 nella sola Italia –. Per questo DKV è entrata a far parte dell’eFuel Alliance, impegnata nella ricerca e diffusione delle fonti di energia green per veicoli, al fine di ottenere per esse appoggi politici e riconoscimenti da parte delle istituzioni.

Marc Erkens, Head of Sustainability e New Mobility di DKV Mobility, ha così commentato la decisione dell’azienda: “Siamo molto orgogliosi di essere coinvolti nella eFuel Alliance per i carburanti alternativi. Gli obiettivi climatici fissati dall’UE possono essere raggiunti solo combinando la mobilità elettrica con altri sistemi di alimentazione alternativi. Gli eFuels possono svolgere un ruolo importante in questo senso, soprattutto grazie alla loro compatibilità con le infrastrutture esistenti”.

Oltre all’elettrico, inoltre, DKV è rivolta anche al mercato del GNL (Gas Naturale Liquefatto), di cui è il fornitore della più grande rete di accettazione in Europa, grazie alla sua presenza in 6 Paesi e con 120 stazioni di ricarica. Obiettivo raggiunto con l’accordo con l’impresa francese produttrice di gas Air Liquide.

Una fonte di energia importantissima per il suo basso impatto ambientale, come spiegato da Marco Berardelli, Managing Director di DKV Italia: “La combinazione di mobilità ibrida, elettrica e, per quanto riguarda il trasporto merci, l’utilizzo di carburanti alternativi al diesel, sono sicuramente il modo più veloce ed efficace che abbiamo per rendere sostenibile il trasporto su gomma. DKV ci crede e offre soluzioni concrete ai nostri partner e clienti che vogliono aggiornare la propria flotta”.

AGC GreenCom 10 Dicembre 2020 17:36