Un riflettore pieghevole, primo in Europa, realizzato da Airbus del diametro di 5 metri e del peso di 70 chilogrammi destinato come antenna radar per satelliti da “osservazione” ha completato con successo tutti i test preliminari per la consegna al cliente. Altri test saranno eseguiti per stabilirne l’operatività richiesta.

Un apparato che fornirà una decisa migliore risoluzione per l’osservazione della Terra, offrendo con le sue innovative caratteristiche di costruzione significativi vantaggi rispetto ai tradizionali “riflettori a rete”.

Il suo inusuale diametro non ne avrebbe permesso l’alloggiamento in alcun tipo di attuale lanciatore ed era dunque necessario poter procedere al suo “ripiegamento”. Una volta libero dalla carenatura che lo tratterrà ripiegato in poco più di 1 metro e mezzo, il riflettore si aprirà in tutti i suoi 5 metri.

La soluzione del riflettore parabolico pieghevole permette ad Airbus di entrare anche nel mercato delle missioni radar o delle costellazioni a costi ridotti.

Al termine di un’intensa attività di aggiornamento e di test ambientali, il modello per la qualifica è stato consegnato al cliente per ulteriori test a livello di sistema satellitare. L’unità di volo sarà consegnata nel 2021 per il  lancio previsto per l’anno successivo.

AGC GreenCom 10 Dicembre 2020 18:17