L’esponenziale crescita della mobilità elettrica segna un cambiamento epocale nella concezione stessa di “distributore”. Nome che ovviamente non è più adeguato, preferendo un più generico “stazione di servizio”. Ora nel Regno Unito esordisce la prima stazione di servizio del futuro, esclusivamente dedicata alla mobilità elettrica.

È opera di Gridserve, nell’Essex, vicino a Braintree, e prende il nome di Electric Forecourt. Si tratta della prima stazione di 100 previste da Gridserve, in collaborazione con Hitachi Capital UK, a fronte di un investimento di 1 miliardo di sterline nei prossimi 5 anni.

La location conta 36 colonnine ultra fast, ciascuna con una potenza fino a 350 kW, capaci quindi di far recuperare l’80% della carica in circa 20 minuti alla maggior parte delle auto elettriche in commercio. Gridserve, in quanto azienda che fornisce energia rinnovabile e servizi ecosostenibili, certifica tutta l’energia del Forecourt come rinnovabile, oltre a supportare la generazione con un grande impianto fotovoltaico, presente sulle pensiline di copertura e sul tetto dell’edificio adiacente.

Per sostenere i picchi di richiesta è stata installata anche una batteria di accumulo da 6 MWh, che permette di immagazzinare energia solare quando le colonnine non sono in uso, od eventualmente recuperare energia dalla rete nelle fasce in cui è più economica, o ancora, attraverso il sistema di gestione di Gridserve, utilizzarla come accumulo per le giornate con surplus di energia eolica.

Nell’edificio collegato, dove sono presenti i classici servizi, gli addetti sono assunti in quanto sostenitori della mobilità elettrica, e possono fornire consigli e spiegazioni ai clienti, aiutati anche dagli schermi che mostrano i modelli di auto elettriche sul mercato.

AGC GreenCom 9 Dicembre 2020 11:57