Si tratta di un velivolo della versione 8 il primo Boeing 737 MAX a riprendere per la prima volta il volo dopo la sospensione del marzo 2019 a seguito dei due incidenti con 346 morti occorsi tra il 2017 e il ’18 in Indonesia e Etiopia.

Se ne ha conferma da Flightradar24, un sito web con app per smartphone di proprietà dell’editore svedese Svenska Resenätverket AB che offre dettagliati servizi di tracciamento di voli di tutto il mondo in tempo reale.

Il decollo è avvenuto dal Brasile con la livrea della compagnia GOL, attualmente la più grande compagnia aerea brasiliana, che ha il suo hub a San Paolo. GOL dispone di sette 737 MAX nella sua flotta e ha programmato di riutilizzarli tutti entro la fine di dicembre sulle rotte interne. Inoltre, la compagnia brasiliana ha anche attivato ordini per altri 95 aeromobili, che dovrebbero essere consegnati tra il 2022 e il 2032.

Prima di riattivare i voli con il 737 MAX, GOL ha effettuato l’addestramento ai suoi 140 piloti abilitati su questo modello. Il Brasile è diventato, dunque, il primo Paese a riattivare i voli con MAX, mentre American Airlines conta di riprende l’attività con questi velivoli sulla rota tra Miami e New York, probabilmente dal 29 dicembre.

AGC GreenCom 9 Dicembre 2020 14:52