Confermati i collegamenti ferroviari tra Italia e Svizzera dopo ilcolloquio di oggi tra la ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti, Paola De Micheli, e la sua omologa e presidente di turno della Confederazione elvetica, Simonetta Sommaruga. Nel corso della telefonata c’e’ stata ampia convergenza sulla necessita’ di assicurare la continuita’ del trasporto passeggeri tra i due Paesi”. Lo comunica il ministero dei Trasporti.

Al colloquio e’ seguita una riunione tecnica in videoconferenza, alla quale hanno partecipato, oltre al Mit, i rappresentanti del ministero dell’Interno, delle società ferroviarie italiane ed elvetiche.

Durante la riunione sono state approfondite e individuate le soluzioni organizzative per assicurare il rispetto delle misure anti-covid e la continuità del servizio di trasporto che nei prossimi giorni tornerà gradualmente alla normalità.

Le modalità operative verranno definite attraverso un decreto interministeriale. Le ferrovie elvetiche ri-programmeranno il servizio regionale che tornerà regolare entro il fine settimana, con 171 collegamenti tra Canton Ticino e Lombardia, effettuati dalla società Tilo (societa’ partecipata al 50% Trenord-Ffs).

In particolare: verso Como-Milano da domani i pendolari frontalieri potranno cambiare treno nella stazione di Chiasso, dove si attestano le corse italiane e svizzere; verso Varese, invece, si dovra’ attendere la riattivazione del servizio da parte delle ferrovie elvetiche”.

leggi  https://www.fsnews.it/it/focus-on/sostenibilita/2020/12/9/fs-tra-aziende-leader-impegno-clima-cdp.html

AGC GreenCom 9 Dicembre 2020 23:34