E’ targata “Made in Reggio Emilia” la tecnologia per la svolta green della mobilità in Egitto.

La Landi Renzo, gruppo mondiale attivo nei sistemi e componenti per la gas mobility, ha siglato un accordo con la National organization for military production, controllata dal ministero della Produzione militare, per creare una Newco paritetica al 50% che si dedicherà alla produzione e vendita in Egitto di componenti e sistemi per la conversione a metano del parco circolante egiziano. L’obiettivo e’ effettuare almeno 100.000 conversioni all’anno, oltre a sviluppare nuovi programmi delayed Oem (km 0) e lanciare iniziative per il segmento Heavy Duty, tra cui lo studio di un motore monofuel.

Questa nuova intesa, che arriva in scia ai precedenti accordi stretti con Egas (Egyptian natural gas holding company), Gastec (Egyptian international gas technology) e Car Gas (Egyptian natural gas vehicles company), rafforza  presenza di Landi sul mercato egiziano, il cui Governo si sta da tempo indirizzando verso una mobilità più sostenibile, posizionando l’azienda  leader indiscussa delle conversioni a metano in quel Paese.

Il Governo egiziano ha lanciato un piano di trasformazione della mobilità a gas naturale, con investimenti sulla rete infrastrutturale del Paese con l’obiettivo di trasformare a metano gran parte del parco circolante, sia lato passenger car, che trasporto pubblico locale e trasporto pesante.

L’accordo prevede che Landi fornisca sia la tecnologia alla base della conversione a metano che i componenti on-engine che convertono i veicoli, bus e camion che verranno prodotti in Italia, mentre altri componenti saranno realizzati in Egitto.

 L’accordo prevede anche di promuovere la tecnologia emiliana per le conversioni Diesel dual fuel, ovvero di veicoli diesel in diesel-metano, la conversione a metano di macchine a chilometri zero delle principali case automobilistiche e lo studio di soluzioni dedicate Monofuel per il segmento Bus ed Heavy Duty.

AGC GreenCom 9 Dicembre 2020 17:07