Alitalia ha visto balzare le prenotazioni del 50% tra il 14 e il 20 dicembre.

Per le FS quasi esauriti i posti sabato 19 dicembre sulla maggior parte delle Freccerosse di Trenitalia sulla tratta Milano-Napoli o Milano-Bari.

Il rischio è che si apra una finestra di fuga soprattutto dalle Regioni del Nord per raggiungere parenti e amici in altre Regioni gialle del Sud soprattutto nel weekend del 19-20 dicembre, il giorno prima dello stop agli spostamenti (ad eccezione di quelli motivati da comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità, motivi di salute o per tornare alla residenza/domicilio) previsto dal 21 dicembre al 6 gennaio dal nuovo Dpcm appena entrato in vigore.

Si teme una riedizione dell’esodo di massa del marzo scorso a poche ore dal lockdown.Un timore esplicitato tra gli altri dal presidente della Lombardia Attilio Fontana.

  Italo ha incrementato la propria offerta di treni nel week end del 20 dicembre, con 4 viaggi giornalieri, pari a 1.000 posti in più (considerato che il riempimento è ancora al 50%), sulla dorsale Napoli-Roma-Milano-Torino.

A partire dal 21 dicembre è previsto un giro di vite sui controlli. Non ci sarà la stessa rigidità applicata durante il lockdown, ma sono previsti comunque posti di blocco in autostrada e controlli in stazioni e aeroporti, con verifiche a campione e poi più serrate nei giorni di festa e nei weekend. Previsto il monitoraggio, anche con i droni, di strade e piazze dello shopping per evitare gli assembramenti.

AGC GreenCom 6 Dicembre 2020 13:09