mercoledì, Settembre 22, 2021
HomeAttualitàFerrovie sospensioni di linee per il maltempo

Ferrovie sospensioni di linee per il maltempo

Il forte maltempo in corso sull’Italia sta creando disagi anche alla circolazione ferroviaria, soprattutto nel Nord-Est. Regolare l’Alta Velocità, ad esclusione della direttrice Venezia-Milano dove, a causa del superamento del livello di guardia del fiume Tesina, il tratto di linea fra Vicenza e Grisignano è stato precauzionalmente interrotto con deviazioni dei treni a lunga percorrenza sulle direttrici Venezia-Bologna-Verona che comportano ritardi di circa 90 minuti. Sulla linea Brennero-Bolzano, il traffico è sospeso nelle tratte Bronzolo-Brennero e Bolzano-Ponte Adige per le avverse condizioni meteo che hanno provocato frane in prossimità della sede ferroviaria. L’offerta ferroviaria sulla linea Bolzano-Merano è garantita nella sola tratta Merano-Ponte Adige. Circolazione interrotta anche sulla linea Fortezza-San Candido, fra Valdaora e San Candido e fra Fortezza e Valdaora.

Sulla linea Trento-Verona il traffico ferroviario è rallentato fra Ala e Peri con riduzione di velocità a 40 km/h nel tratto interessato dall’allagamento. Le Frecce di Trenitalia verso Bolzano sono per oggi limitate a Verona Porta Nuova.

In Friuli VG  sulle linee Sacile-Maniago, Casarsa-Portogruaro, Udine-Tarvisio e Conegliano-Udine il traffico ferroviario è sospeso in via precauzionale dalla notte del 5 dicembre per le avverse condizioni meteo che stanno interessando la zona. La sospensione si è resa necessaria a seguito dell’ordinanza emessa dalla Regione Friuli Venezia Giulia. I treni della linea Trieste-Udine-Venezia sono limitati a Udine e soppressi nella tratta Udine-Conegliano.

Sulla linea Calalzo-Padova il traffico ferroviario è sospeso, in via precauzionale, fra Montebelluna e Belluno per le avverse condizioni meteo che hanno provocato l’allagamento della sede ferroviaria. Stop anche sulla Belluno-Conegliano, fra Vittorio Veneto e Ponte Alpi, e fra Longarone e Calalzo per una frana in prossimità della sede ferroviaria.

La situazione è sotto continua osservazione da una sala operativa centrale e un’unità di crisi che sovrintendono e coordinano ogni misura riguardante la circolazione e l’informazione nonché l’assistenza ai viaggiatori. Rete Ferroviaria Italiana sta impiegando circa 150 tecnici per ripristinare le situazioni critiche e riattivare le diverse interruzioni di linea.

Trenitalia ha potenziato i servizi di assistenza alle persone presenziando le stazioni interessate con oltre 50 addetti. Inoltre sono stati predisposti 55 bus sostitutivi e 8 taxi (di cui uno attrezzato per la clientela a ridotta mobilità). Inviati oltre 600 messaggi personalizzati e 200 e-mail alle persone coinvolte dai disagi, e distribuiti circa 400 kit con generi di conforto.

Per tutte le informazioni in tempo reale sulla circolazione ferroviaria e sulla riprogrammazione dell’offerta commerciale si invitano i viaggiatori a consultare i canali informativi del Gruppo FS Italiane. Informazione pubblica

Giuliano Longo
Direzione editoriale l'Unità, commissione parlamentare legge editoria 1980. CDA Sipra rai. Direzione comunicazione PCI. Amministratore delegato Paese Sera quotidiano. Direzione editoriale quotidiano Liberazione. Editore di Time out Roma. No Limits supplemento de l'Unità. Direttore editoriale free Press Cinque giorni successivamente Cinque Quotidiano
RELATED ARTICLES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Most Popular

Recent Comments