giovedì, Settembre 23, 2021
HomeTrasportiFerrovie: riunione Italia/Francia per migliorare collegamenti ferrovie

Ferrovie: riunione Italia/Francia per migliorare collegamenti ferrovie

La commissione intergovernativa per il miglioramento dei collegamenti franco-italiani nelle Alpi meridionali si è riunita lunedì 30 novembre 2020 sotto la presidenza francese dopo i disastrosi eventi meteorologici di ottobre nelle valli Roya e Vermenagna

Le due delegazioni intendono ripristinare i servizi stradali e ferroviari  il più rapidamente possibile affinché gli abitanti delle valli e l’economia delle regioni Piemonte, Liguria e la Regione Provenza – Alpi – Costa Azzurra tornino ad una vita normale.

La delegazione francese ha elogiato la solidarietà dimostrata dagli attori e dalle autorità italiane”. “Gli eventi hanno evidenziato la grande importanza che riveste la linea ferroviaria, sia durante il periodo di crisi che per il futuro della valle Roya” e la “Commissione intergovernativa accoglie con favore l’attività degli operatori ferroviari, sin dal giorno dopo la tempesta di Alex, che è stata e rimane fondamentale nel fornire una risposta alle sfide sociali ed economiche dei territori”.

 Inoltre il Mit segnala che la “delegazione francese condivide le preoccupazioni espresse dalla delegazione italiana circa l’annuncio del sindaco di Barcelonnette di voler interrompere la circolazione dei mezzi pesanti in corrispondenza del suo comune” e che “è stato confermato alla delegazione italiana l’impegno della prefettura delle Alpi dell’Alta Provenza a proseguire la trattativa già iniziata con le collettività locali, con l’obiettivo di evitare un blocco che aggraverebbe ancora di più le comunicazioni tra l’Italia e la Francia in aggiunta ai danni causati dalle inondazioni dello scorso mese di ottobre”.

Per quanto riguarda il tratto francese della linea ferroviaria Cuneo-Ventimiglia, il Ministero di Porta Pia evidenzia che “durante la riunione i membri della commissione sono stati informati sullo stato di avanzamento della bozza di nuova convenzione tra Italia e Francia, relativa alle modalità di gestione corrente delle tratte francesi della linea ferroviaria Coni-Breil-Ventimiglia, sia dal punto di vista operativo che finanziario.

Inoltre l’incontro è stato anche l’occasione per fare il punto sui lavori di emergenza necessari per riparare i danni causati dalla tempesta Alex (Brigitte in Italia) e necessari per ripristinare la circolazione da Breil al confine italiano a nord di Tenda. I lavori di emergenza in corso dovrebbero consentire di ripristinare la circolazione da Breil alla stazione di Saint Dalmas entro la fine di gennaio.

Il loro finanziamento è fornito unicamente dalle istituzioni francesi per un importo di 20 milioni.  La delegazione italiana ha chiesto che “i lavori tra Breil e il confine meridionale siano avviati rapidamente”. In questo quadro, la delegazione francese ha invece espresso “la volontà di assistere ai lavori di riabilitazione sulla linea tra Breil e il confine meridionale con l’Italia, stimati dai servizi di Ingegneria di Sncf-R in 2,5 milioni di euro, nonché ai lavori di rinforzo a nord di Tenda, stimati ugualmente anche in 2,5 milioni di euro, finanziati dall’Italia”.

Giuliano Longo
Direzione editoriale l'Unità, commissione parlamentare legge editoria 1980. CDA Sipra rai. Direzione comunicazione PCI. Amministratore delegato Paese Sera quotidiano. Direzione editoriale quotidiano Liberazione. Editore di Time out Roma. No Limits supplemento de l'Unità. Direttore editoriale free Press Cinque giorni successivamente Cinque Quotidiano
RELATED ARTICLES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Most Popular

Recent Comments