Oscar Farinetti scommette ancora una volta su Torino. Dopo avere aperto, infatti, nel 2007, nel capoluogo piemontese, il primo “Eataly”, tocca ora a “Green Pea”, il primo “Green Retail Park” al mondo dedicato al tema della sostenibilita’. Green Pea creerà oltre 200 nuovi posti di lavoro.

L’edificio Green Pea, che si trova nell’area del Lingotto, al fianco del primo Eataly, e’ di proprieta’ della “Eataly Real Estate S.r.l.”, societa’ che possiede, tra gli altri, gli immobili di Eataly Ostiense Roma e Eataly Smeraldo Milano, che ha investito 50 milioni di euro nel progetto Green Pea, tra l’acquisizione del terreno e la costruzione dell’edificio.

Su15.000 mq su 5 piani, dedicati “a cambiare il rapporto con l’energia, il movimento, la casa, l’abbigliamento e il tempo libero” insieme a piu’ di 100 Partner per un totale di 66 negozi, un museo, tre luoghi di ristorazione, una piscina, una spa ed un club dedicato all'”ozio creativo”.

“Apriremo il prossimo 9 dicembre – ha annunciato Farinetti, affiancato dal testimonial Giovanni Soldini – nel rispetto di tutte le misure di sicurezza possibili”. Parlando della filosofia di “Green Pea” Farinetti si e’ detto convinto dell’importanza che le imprese siano sempre piu’ decise a promuovere “un consumo diverso e questo e’ anche compito dei mercanti come noi”. “Vogliamo sancire con questa operazione i forma di Rinascimento, di percorso verso sempre la maggiore sostenibilita’”.

All’interno di Green Pea, Enel X offrirà un ecosistema di soluzioni per rendere sostenibile ogni ambito della nostra realta’ quotidiana: la mobilita’, le imprese e i centri urbani, che si trasformano grazie all’innovazione tecnologica e digitale. LeSmart City, che grazie ad Enel X  diventano presente: mobilita’ elettrica nelle grandi citta’ come nei piccoli borghi  a bordo di auto private e trasporti pubblici elettrici, grazie alla famiglia Juice di Enel X, rifornendo ovunque il proprio veicolo elettrico di “carburante”; lluminazione intelligente ed economica delle città, trasporto pubblico, con mezzi alimentati dall’elettricità e pensiline per l’attesa alimentate da pannelli fotovoltaici, illuminate da sistemi a LED e dotate di sensori per la sicurezza.

AGC GreenCom 4 Dicembre 2020 18:54