Il Gruppo SAVE prosegue il progressivo miglioramento delle prestazioni energetiche degli impianti dell’aeroporto di Venezia con l’impegno a raggiungere le zero emissioni di CO2 entro il 2050 firmato lo scorso anno al 29^ Congresso annuale degli aeroporti europei e con il ruolo assegnato al Marco Polo da ENEA quale unico scalo italiano opinion leader per l’efficientamento energetico.

 

A metà 2019 SAVE ha adottato il progetto altamente innovativo Sybil HVAC (Heating Ventilation Air Conditioning) ideato da Alperia Bartucci, società leader in Italia nell’ambito dell’efficienza energetica, che ha permesso di ridurre di circa il 30% i consumi di energia delle macchine impiegate per il condizionamento dell’aria e di mantenere contemporaneamente inalterati i già elevati standard di comfort dei passeggeri.

 L’intervento nel suo complesso ha riguardato la progettazione e l’installazione di un Sistema di Controllo Avanzato, in grado di regolare automaticamente le Centrali di Trattamento Aria (CTA) presenti in aeroporto, con particolare riferimento, in questa prima fase, a quelle che servono l’area partenze Extra-Schengen.

Prima dell’installazione del Sistema di Controllo Avanzato Sybil HVAC, gli impianti per la climatizzazione erano costretti a lavorare ininterrottamente ad alto regime per soddisfare le condizioni di comfort in caso di elevato afflusso dei passeggeri, con conseguenti alti consumi energetici anche nei periodi di scarso affollamento.

Il nuovo Sistema supera i limiti di questa gestione attraverso algoritmi complessi, applicati storicamente nell’industria di processo, in grado di acquisire anche i dati relativi alle condizioni precise di affollamento delle aree interessate e di regolare conseguentemente l’andamento le macchine. In questo modo viene garantito il comfort dei passeggeri durante i periodi di massimo afflusso ma, allo stesso tempo, viene ridotto il funzionamento dei motori in caso di scarso affollamento.


Dopo un periodo continuativo di azione del Sistema di Controllo Avanzato, sono stati confrontati i consumi elettrici precedenti e successivi alla sua installazione e, a parità di condizioni esogene, legate alla temperatura esterna e all’afflusso dei passeggeri, è stato calcolato un risparmio energetico prossimo al 30%.

 

Corrado FischerDirettore Operativo del Gruppo SAVE, ha dichiarato: “In SAVE siamo alla continua ricerca di efficienza e miglioramento di gestione dei nostri impianti, impegnati nella mission di assicurare il massimo comfort ai passeggeri nel totale rispetto dell’ambiente. Sybil di Alperia ha tradotto questo nostro credo in realtà, fornendoci un sistema che modula l’effettiva richiesta energetica ed i relativi consumi in funzione del carico reale antropico degli ambienti. Una soluzione smart che intendiamo estendere a tutti gli scali del Gruppo”.

 

Per Giovanni Bartuccivice presidente esecutivo di Alperia Bartucci, “il progetto altamente innovativo sviluppato all’interno dell’aeroporto di Venezia è stato reso possibile grazie alla sinergia delle competenze di SAVE e Alperia Bartucci. Gli ottimi risultati raggiunti dal sistema di automazione Sybil HVAC in termini di efficientamento energetico hanno rafforzato la volontà di SAVE di proseguire sul percorso della sostenibilità affidandosi agli innovativi sistemi di ottimizzazione che Alperia Bartucci è in grado di realizzare”.

 

AGC GreenCom 2 Dicembre 2020 10:50