Continuano a diminuire i gas fluorurati. E’ quanto emerge dal nuovo rapporto dell’Agenzia europea dell’Ambiente che conferma la tendenza alla riduzione dell’uso di idrofluorocarburi (HFC) da parte dell’industria europea.

I gas fluorurati sono sostanze chimiche sintetiche utilizzate in qualsiasi cosa, dai frigoriferi, alle pompe di calore ai condizionatori d’aria; sono usati anche come solventi e agenti per le schiume. Sono considerati potenti gas a effetto serra e sono stati regolamentati nell’Ue dal 2006, soprattutto per ridurne l’utilizzo e l’impatto ambientale.

Il volume della fornitura totale di gas fluorurati nell’Ue misurato in tonnellate è stato del 15% inferiore al 2018 e quasi il 25% inferiore al 2017. Se la cifra fosse espressa in equivalente di CO2, la riduzione è ancora più significativa con il 20% inferiore al 2018 e il 42% inferiore al 2017. La refrigerazione e il condizionamento dell’aria continuano a essere le applicazioni principali.

La maggior parte di questa diminuzione è dovuta alle minori importazioni di HFC e il resto è causato dalla diminuzione delle importazioni di esafluoruro di zolfo (SF6) e perfluorocarburi (PFC). Le emissioni di gas fluorurati a effetto serra sono diminuite nell’Ue dal 2015, dopo 15 anni di aumenti annuali ininterrotti.

AGC GreenCom 2 Dicembre 2020 19:06