Investire nell’energia eolica aiuterà la ripresa economica europea. Ogni nuova turbina installata in Europa genera in media 10 milioni di euro, valore distribuito nelle 248 aziende europee che producono turbine e componenti e in quelle coinvolte nella pianificazione, costruzione, logistica, ricerca e sviluppo. Lo rileva il Flagship Report ‘Energia eolica e ripresa economica in Europa’ di Wind Europe segnalato da Anev.

La crescita dell’eolico aiuterà l’Europa a rafforzare la sua leadership mondiale nel settore. Attualmente 5 dei 10 principali produttori di turbine al mondo sono europei e complessivamente detengono una quota di mercato globale del 42%.

In Italia l’eolico crea ogni anno un flusso finanziario di circa 3,5 miliardi di euro fra investimenti diretti e indiretti e conta oggi oltre 27.000 addetti. Secondo le stime dell’Anev qualora si installassero i 19.300 Mw di impianti eolici previsti dal Pniec, si contribuirebbe ad incrementare l’occupazione con 67.200 posti di lavoro, distribuiti in buona percentuale nel Meridione. Inoltre nel 2019 sono stati prodotti 20,06 TWh da eolico che equivalgono al fabbisogno di circa 20 milioni di persone e ad un risparmio di circa 12 Mt di emissioni evitate di CO2 e di 25 milioni di barili di petrolio.

AGC GreenCom 1 Dicembre 2020 21:45