domenica, Settembre 26, 2021
HomeEnergiaGli USA si allineano all'Europa

Gli USA si allineano all’Europa

La vittoria del candidato democratico Joe Biden alle elezioni presidenziali americane è un risultato che genera ulteriore slancio positivo per la transizione energetica e apre la strada a un approccio più coordinato a livello globale. Infatti, dopo l’Unione Europea che intende raggiungere zero emissioni nette di carbonio entro il 2050, anche gli Stati Uniti di Biden puntano allo stesso obiettivo.

C’è stato uno sviluppo evidente della capacità eolica e solare negli ultimi anni negli Stati Uniti, nonostante la mancanza di sostegno politico a livello federale. Questa crescita si è materializzata grazie al fatto che molti stati americani hanno fissato i propri obiettivi di energia pulita, senza aspettare che il governo federale facesse da apripista.

Biden, che ha promesso 2.000 miliardi di dollari di investimenti federali nell’energia pulita e nell’ambiente nei prossimi quattro anni, ha messo al centro dell’attenzione i veicoli elettrici, con piani per la realizzazione di almeno 500.000 stazioni di ricarica pubbliche in tutto il paese.

Sono tre i diversi fattori che insieme creano il punto di svolta per la transizione energetica: volontà politica, economia e domanda dei consumatori. Un approccio più solidale da parte della Casa Bianca è certamente una componente importante in termini di maggiore volontà politica a livello internazionale, così come all’interno degli Stati Uniti. Tuttavia la transizione energetica è un cambiamento strutturale a lungo termine che dipende da molto più di una persona.

 

Aldo M. Biscardi
Studente di Ingegneria Gestionale presso La Sapienza. Appassionato di giornalismo, sport, fonti di energia rinnovabili e motori.
RELATED ARTICLES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Most Popular

Recent Comments