“Unfakenews”, la campagna di Legambiente e il periodico “Nuova Ecologia”, nasce per contrastare le credenze che tengono l’Italia lontana dalla sostenibilità. Il suo strumento principale è il sito unfakenews.it, che ospita approfondimenti scientifici, documenti e testimonianze di esperti per dare rigore e coerenza alle battaglie in difesa dell’ambiente e della salute pubblica.

“Unfakenews” sarà portata avanti anche grazie al supporto tecnico di Wunderman Thompson Italia. L’iniziativa è stata  presentata oggi con il numero di dicembre del periodico che dedica la copertina alla campagna anti bufale e al suo rovescio della medaglia: le 100 notizie ambientali, vere, più importanti del 2020.

  Una corretta informazione indispensabile per evitare all’Italia un futuro di arretratezza.

La rivista apre con un focus sul 5 G, per capire come gestirne in sicurezza la diffusione. È stato detto di tutto sulla quinta generazione della telefonia mobile, anche che abbia diffuso il virus Sars-Cov-2, distogliendo l’opinione pubblica dai vantaggi del suo sviluppo e dalla necessità di mantenere i limiti di legge in vigore, fra i più bassi d’Europa, e di rendere omogenei i livelli di esposizione su tutto il territorio pianificando la distribuzione delle stazioni radio.

“Nuova Ecologia” di dicembre presenta un ritratto del capitano Natale De Grazia, a 25 anni dalla sua morte. Il ricordo dell’uomo s’intreccia con i misteri che ne avvolgono la scomparsa, come quelli delle “navi dei veleni” su cui indagava, affondate nel Tirreno e nello Ionio.

I prossimi temi di “Unfakenews” saranno il biometano, l’agrivoltaico, le bioplastiche e il compostaggio, l’usa e getta nell’era Covid, il geotermico, l’eolico e la convivenza con predatori come lupo e orso. Per ogni argomento Legambiente produrrà position paper e organizzerà webinar, in attesa di poter organizzare, a emergenza sanitaria finita, incontri nelle scuole e corsi di formazione per giornalisti riconosciuti dagli ordini regionali. 

 

AGC GreenCom 30 Novembre 2020 16:16