Arriva il “NO” dal comune di Rimini per la costruzione del parco eolico off-shore a largo della costa. Il documento con cui Palazzo Garampi ha comunicato al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti passa in rassegna tutti i criteri che hanno portato a concludere che le pale non dovranno essere installate.

Il parco eolico in questione prevedeva la realizzazione di 59 pale alte 125 metri, posizionate ad una distanza compresa tra i 10 e i 22 chilometri dalla costa e disposte su tre mezzelune a largo della zona sud della Provincia di Rimini. Questo progetto ad opera di Energia Wind 2020 avrebbe avuto la capacità di generare 330 MW.

I motivi che hanno portato il comune di Rimini sono: in termini paesaggistici, questione non marginale quanto fatta intendere nel documento integrativo di Energy 2020; inoltre aggiungono che il progetto così come presentato non rispetta gli standard di “altri paesi all’avanguardia come il Regno Unito dove sono stati realizzati 37 impianti off shore ben più distanti dalla costa”; L’ultimo punto fa riferimento alle risorse offerte dal territorio riminese, che mette in evidenza come sia molto più sfruttabile, tra le rinnovabili, l’energia data dal sole, in quanto zona molto esposta a irradiamento.

 

AGC GreenCom 28 Novembre 2020 18:03