EAV (Ente Autonomo Volturno), azienda del trasporto pubblico campano, ha annunciato che per ora non ci sarà nessuna cassa integrazione per i suoi dipendenti, nonostante il periodo molto difficile dal punto di vista finanziario e logistico.

L’istituzione della zona rossa in Campania aveva imposto dal 23 novembre uno stop del servizio giornaliero dalle 11:00 alle 15:00, nonché la sua chiusura circa un’ora e mezza prima rispetto all’orario normale.

Visto anche il grande traffico di persone si è deciso, di comune accordo con le OO.SS., di riadeguare i servizi a partire dal 30 novembre, ripristinando il precedente orario di servizio senza interruzione, imponendo solo una diminuzione – peraltro limitatamente ad alcune linee – delle corse nella fascia centrale giornaliera. Rimarrà invece la chiusura totale domenicale, vista la natura di regione rossa della Campania, eccetto che per i servizi straordinari a prenotazione/transfer per spostamenti urgenti e per gli operatori sanitari. La riduzione dei servizi ferroviari rispetto ai ritmi ordinari dovrebbe dunque abbassarsi dal 40% al 20%.

Riduzione del 40% riscontrata anche nel servizio automobilistico dal 23 novembre, che confermerà le restrizioni per ora vigenti eccetto che per le linee con maggior afflusso di passeggeri.

AGC GreenCom 27 Novembre 2020 12:34