Nel Piano 2020-2024 Snam si impegna a raggiungere la neutralità carbonica entro il 2040, in linea con il target di contenimento del riscaldamento globale entro 1,5 gradi previsto dall’Accordo di Parigi, “consolidando cosi’ ulteriormente la propria leadership nei fattori ESG (ambiente, sociale e governance)”, segnalano dalla societa’.

Inoltre, Snam innalza al 50% al 2030 (su base anno 2018) il target di riduzione delle emissioni di CO2  rispetto al precedente obiettivo di -40% su base anno 2016. Quasi la meta’ della riduzione complessiva delle emissioni deriverà dal progetto delle centrali dual fuel, mentre la quota restante sarà raggiunta grazie all’abbattimento delle emissioni di metano del 45% entro il 2025.

“Significativo” anche l’impegno di Snam sulle emissioni indirette , precisa un comunicato “un ambito nel quale la società ha rafforzato le iniziative di collaborazione con le partecipate e avviato lo sviluppo di ulteriori progetti congiunti con i fornitori per raggiungere una progressiva e significativa riduzione”.

AGC GreenCom 25 Novembre 2020 12:48