Quali saranno i settori chiave per far ripartire il Paese dopo la epocale pandemia Covid? Se ne è discusso stamane alla seconda edizione del Sustainability Day di Acea dal titolo ”Infrastrutture e next city: le opportunità da una crisi”.

Ha aperto l’evento Michaela Castelli, Presidente di Acea, a seguire gli interventi della ministra delle Infrastrutture e trasporti Paola De Micheli, della presidente Cabina di Regia Benessere Italia Filomena Maggino e del sottosegretario di stato per l’Ambiente e la tutela del territorio e del mare Roberto Morassut. Con loro ha dialogato l’Amministratore Delegato di Acea Giuseppe Gola.

Dalla discussione è emerso che l’esperienza Covid dimostra che è possibile sperimentare soluzioni di vita innovative più sostenibili. Infatti, come ha detto la presidente di Acea, si va delineando una nuova conformazione di città basata su un’idea di smart community in cui si modificano le dinamiche di relazione con un modello di socialità più partecipativo. Ma questo ruolo attivo dei cittadini necessita di reti che abilitino nuovi servizi.

L’impegno di Acea  è testimoniato dal piano di investimenti di 50 miliardi di euro da realizzare nei prossimi 5 anni – 30 mld nel settore idrico, 12 mld in quello energetico e 8 mld in quello ambientale .

Tra i progetti presentati da Acea nel corso della giornata la nuova release dello ”Smart Comp”, un mini-impianto che trasforma in compost i rifiuti organici nel luogo in cui sono prodotti, e la tecnologia ”Plastic to Methanol” che consente di ricavare metanolo dalle plastiche non recuperabili.

Nell’ambito della transizione energetica, Acea ha promosso un piano di sviluppo per la mobilità elettrica che prevede l’installazione di oltre 2.200 colonnine di ricarica entro il 2024, e il progetto ”PlatOne”, che abilita meccanismi di flessibilità energetica con maggiore stabilità e resilienza.

Il gruppo Acea inoltre, primo operatore idrico in Italia, sta lavorando ad un innovativo modello gestionale in grado di ottimizzare i flussi idrici, salvaguardando l’acqua e prevedendo in anticipo la disponibilità della risorsa.

AGC GreenCom 25 Novembre 2020 14:45