Convertire i raggi UV in energia rinnovabile utilizzando gli scarti delle verdure e della frutta: l’idea è di Carvey Ehren Maigue, studente universitario delle Filippine, che ha appena vinto il premio James Dyson di 30 mila sterline per realizzare la sua invenzione.

“Aureus”, questo il nome del progetto, utilizza una tecnologia che si serve dei rifiuti di colture riciclate attraverso cui muri e finestre riescono ad assorbire i raggi UV dispersi dalla luce solare e a convertirli in elettricità rinnovabile e pulita.

“Voglio creare una forma migliore di energia rinnovabile che utilizzi le risorse naturali del mondo, che sia vicina alla vita delle persone, forgiando percorsi realizzabili verso un futuro sostenibile e rigenerativo”, ha commentato il giovane.

AGC GreenCom 21 Novembre 2020 9:49