L’assemblea di ieri venerdì 20 novembre, oltre all’ufficializzazione degli incarichi di Presidente e di Amministratore delegato rispettivamente a Fabio Lazzerini e a Francesco Caio, ha  affidato al primo anche l’incarico di Direttore generale di Italia Trasporto Aereo SpA. E la nuova Alitalia per così dire si allarga.

I due manager sono stati pure delegati a costituire “due società, interamente partecipate, aventi ad oggetto il ground handling e la manutenzione, come già previsto nel decreto istitutivo della società”. Nell’occasione sono state anche approvate minime modifiche statutarie. Sono stati costituiti, inoltre, tre comitati endoconsiliari: Remunerazioni e nomine, Controllo, Rischi e Parti correlate e Sostenibilità e scenari. Presidenti dei rispettivi incarichi sono stati nominati i consiglieri Silvio Martuccelli, Lelio Fornabaio e Simonetta Giordani”.

Il “Piano industriale”, punto fondamentale della futura attività, dovrà essere presentato entro 30 giorni (a partire dalla prima riunione del 12 novembre). Ma sono molte le perplessità circa il rispetto dei tempi previsti, visti i numerosi e fondamentali nodi da sciogliere proprio nel drammatico periodo attraversato dall’aviazione commerciale mondiale a causa del protrarsi della pandemia.

Nel frattempo la NewCo risulta ufficialmente iscritta nel registro delle imprese con un capitale sociale di 20 milioni di euro. La sede legale è in via XX settembre 97, a Roma, cioè presso il Ministero dell’Economia e delle Finanze, azionista unico di ITA. Ma da indiscrezioni si apprende che la sede operativa della nuova Compagnia sarà nel quartiere EUR, nella zona ovest della città, per poi trasferirsi a Fiumicino, negli uffici adiacenti il complesso dell’aeroporto Leonardo da Vinci dove ora si trova Alitalia in amministrazione straordinaria.

 

 

 

 

 

AGC GreenCom 20 Novembre 2020 23:43