martedì, Settembre 21, 2021
HomeEnergiaItalia grazie a TAP e SNAM destinata ad "hub dell'idrogeno"?

Italia grazie a TAP e SNAM destinata ad “hub dell’idrogeno”?

AGC – L’Italia hub dell’idrogeno? “Hydrogen valleys”, ovvero impianti da installare in prossimità delle maggiori produzioni di elettricità solare ed eolica allo scopo di poter sfruttare l’overgeneration, ovvero tutta quella energia inutilizzata nelle giornate molto assolate o ventilate, oppure a elettrolizzatori collocati direttamente in prossimità dei punti di consumo dell’idrogeno. E la  tanto e a lungo contestata TAP, oramai collegata alla rete SNAM, è operativa dopo quattro anni di lavori, fornendo il proprio fondamentale contributo.

Occorreranno di conseguenza 5 Gigawatt di elettrolizzatori, una stima in linea con gli altri Paesi europei. La Germania ne ha infatti previsti 5, la Francia 7, la Spagna 4.

Dalle linee guida messe a punto dal team del viceministro MISE Buffagni sul “Piano Nazionale Idrogeno”emergono anche altre questioni fondamentali. Una riguarda le infrastrutture logistiche europee e le importazioni, con l’ambizione nel lungo periodo di trasformare appunto l’Italia in un “hub” dell’idrogeno. La strategia Ue prevede espressamente la possibilità di sviluppo del commercio internazionale, in particolare con i Paesi del Mediterraneo meridionale e orientale.

L’altro tema è quello della provenienza dei finanziamenti: meccanismi come quelli Ipcei (“Important Project of Common European Interest”) prevedono una filiera specifica sull’idrogeno. Su scala Ue gli investimenti in idrogeno rinnovabile potrebbero valere tra 180 e 470 miliardi entro il 2050.

Una partita nella quale l’Italia dovrà giocarsi le sue carte. “Grazie a queste linee guida — commenta Buffagni — l’Italia non solo accorcia le distanze rispetto agli altri Paesi europei ma si ritaglia un ruolo centrale. Possiamo sfruttare la nostra posizione geografica, il nostro solido know how progettuale e scientifico e la nostra rete infrastrutturale”.

GreenCom/EM

RELATED ARTICLES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Most Popular

Recent Comments