giovedì, Settembre 23, 2021
HomeTrasportiFondazione Alstom, anche uno italiano tra 29 progetti di tutto il mondo

Fondazione Alstom, anche uno italiano tra 29 progetti di tutto il mondo

Il progetto italiano  selezionato è “Mentors make the difference”, programma per l’inclusione lavorativa dei rifugiati promosso da “International Rescue Committee” (IRC) e “Istituto Cooperazione Economica Internazionale (ICEI)” insieme alle persone di Alstom. Appunto uno dei 29 progetti di tutto il mondo sostenuti dalla Fondazione Alstom.

Alstom Corporate Foundation ha infatti annunciato i programmi che finanzierà per l’anno 2020. In totale, i progetti presentati sono stati 167 a dimostrazione dell’entusiasmo, della filantropia e del sostegno alle comunità locali da parte delle persone di Alstom.

Tra i 29 progetti che verranno realizzati c’è così anche quello promosso in Italia, dal titolo “Mentors make the difference” che si propone di coinvolgere le persone di Alstom, ma anche altri attori del tessuto sociale milanese, in un programma di volontariato per diventare “mentor” di giovani rifugiati e richiedenti asilo nel loro percorso verso l’inclusione sociale. Il progetto sarà promosso dall’“International Rescue Committee” (IRC) insieme all’ ”Istituto Cooperazione Economica Internazionale (ICEI)”, un’associazione senza fini di lucro fondata a Milano e impegnata nella solidarietà internazionale, nella cooperazione allo sviluppo, nella ricerca e formazione.

“L’entusiasmo dimostrato dai miei colleghi quest’anno è stato fortissimo – ha dichiarato Anne-Cecile Barbier, Segretario generale della Fondazione Alstom e la Fondazione nel 2020 avrà un budget straordinario di 1,9 milioni di euro, maggiore rispetto allo scorso anno, per sostenere ancor meglio le comunità colpite dal Covid-19. Molte comunità hanno avuto un forte impatto economico negli ultimi mesi e, dall’altro lato, le ONG hanno avuto difficoltà a reperire fondi per i loro progetti in questo periodo”.

“Le persone di Alstom in Italia anche quest’anno sono state in prima linea nel sostegno a progetti di responsabilità sociale per le comunità sul territorio – ha da parte sua dichiarato Chiara Marchisio, CSR Champion di Alstom in Italia e il progetto selezionato rappresenta per i rifugiati e i richiedenti asilo sul territorio milanese, una concreta opportunità di avvicinamento al mercato del lavoro. “Mentors make the difference” prevede anche la possibilità di coinvolgere in modo diretto le persone di Alstom nelle sessioni di formazione online a favore dei beneficiari, per far emergere e consolidare quelle competenze trasversali o soft skill che sono sempre più ricercate dalle aziende e che possono diventare una chiave d’accesso al mondo del lavoro” .

“IRC è davvero entusiasta di poter coinvolgere in questo progetto giovani rifugiati, richiedenti asilo, le persone di Alstom e la comunità locale del territorio milanese – ha invece sostenuto  Stefan Lehmeier, Deputy Regional Director Europe, International Rescue Committee (IRC) – e sappiamo per esperienza che queste relazioni sono il fattore più importante per il successo dell’integrazione”.

Quest’anno il Consiglio della Fondazione ha selezionato 29 progetti in tutto il mondo, attingendo al budget 2020/21, mentre nell’anno precedente erano stati 25 i progetti finanziati. I progetti verranno sviluppati nei seguenti Paesi: Brasile, Colombia, Ecuador, Egitto, Filippine, Francia, India, Irlanda, Israele, Italia, Kazakistan, Marocco, Messico, Perù, Regno Unito, Repubblica Dominicana, Romania, Senegal, Sudafrica, Turchia e Vietnam.

Nata nel 2007, la Fondazione Alstom sostiene e finanzia progetti proposti da dipendenti di Alstom, che scelgono di collaborare con le ONG locali e le organizzazioni no-profit per realizzare iniziative volte al miglioramento delle condizioni di vita nelle comunità che si trovano nei territori dove il Gruppo opera. I progetti della Fondazione si concentrano su quattro assi principali: mobilità, protezione ambientale, energia e acqua e sviluppo socio-economico.

Promotrice di una mobilità sostenibile, Alstom sviluppa e commercializza soluzioni integrate che costituiscono le basi per il futuro sostenibile dei trasporti. Alstom offre una gamma completa di attrezzature e servizi, da treni ad alta velocità, metropolitane, tram ed e-bus a sistemi integrati, servizi e manutenzione, soluzioni personalizzate, infrastrutture, segnalamento e soluzioni di mobilità digitale. Alstom ha registrato un fatturato pari a € 8,2 miliardi e ordini per € 9,9 miliardi nell’esercizio fiscale 2019/20. Con sede in Francia, Alstom è presente in oltre 60 paesi e impiega 38.900 persone.

 

 

 

 

 

 

RELATED ARTICLES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Most Popular

Recent Comments