Nel pieno della crisi, con la paura di un possibile nuovo lockdown, sono numerosi i settori messi a serio rischio, compreso quello dei taxi.

“Con le nuove misure di contenimento del virus il settore dovrà affrontare un futuro drammatico. Senza i necessari interventi di ristoro economico il comparto dei tassisti perderà anche il minimo incasso necessario alla propria sopravvivenza”, comunica Alessandro Atzeni di Fit-Cisl Lazio.

Atzeni continua: “Siamo tutti d’accordo sul fatto che il tema della sicurezza sanitaria deve rimanere imprescindibile, ma siamo anche convinti che, senza gli adeguati aiuti monetari, la distanza che ci separa dal disastro sociale è sempre più corta. Le litanie dei nostri governanti sul non lasciare nessuno indietro o escluso dal supporto dello Stato sono già state smentite dalle mancate azioni, che lasciano i tassisti sempre in fondo alla coda della solidarietà”.

AGC GreenCom 26 Ottobre 2020 19:56